• cristinaleocata

CALAVERAS

Aggiornato il: nov 8

Laboratorio di arte. Scuola secondaria di primo grado. Professoressa Cristina Leocata www.cleocata.com


Calaveras = Per capire il loro significato bisogna partire dalla loro origine, ossia dal “Dia de los Muertos”, il Giorno dei Morti. In Italia questo giorno è sicuramente impregnato di tristezza e malinconia, nel ricordare i nostri defunti che non ci sono più, ma i messicani sono di tutt’altro avviso e credono che in questo giorno gli spiriti dei morti tornino sulla terra a farci compagnia. Per gli abitanti del Messico questo è un giorno di grande festa e felicità, vengono preparate ed offerte caramelle a forma di teschio: CALAVERAS (da qui il termine sugar skull) e ci si veste come degli scheletri allegri e scanzonati. Da una visione differente della morte, parte questa tradizione antica che si è diffusa in tutto il mondo.


LA GALLERIA DEI LAVORI:

A.S.2017/2018

#Calaveras #BigShot #DiaDeLosMuertos #Calavera


ANNO SCOLASTICO 2020/21

I.C.6 BOLOGNA



IL TUTORIAL:

COME REALIZZARE E DECORARE LA CALAVERA



IL FILM D'ANIMAZIONE:

"COCO"

Sopra: La pittrice Frida Kahlo


COCO è un film d'animazione del 2017 diretto da Lee Unkrich e Adrian Molina, distribuito dalla Walt Disney Pictures e creato e prodotto dai Pixar Animation Studios.

Nel 2018 ha vinto due premi Oscar, come miglior film d'animazione e come miglior canzone per Remember Me, scritta da Robert Lopez e Kristen Anderson-Lopez.

Miguel è un ragazzino con un grande sogno, quello di diventare un musicista. Peccato che nella sua famiglia la musica sia bandita da generazioni, da quando la trisavola Imelda fu abbandonata dal marito chitarrista e lasciata sola a crescere la piccola Coco, adesso anziana e inferma bisnonna di Miguel.

La passione sconfinata di Miguel per le sette note è davvero grande e il ragazzino, nonostante i divieti della famiglia continua a suonare la chitarra e ha un idolo, il cantante, da tempo scomparso, Ernesto de la Cruz. Per una serie di misteriose coincidenze, Miguel finisce un giorno nella coloratissima e più che mai viva, a dispetto del nome, Terra dei Morti. Qui, il ragazzo intraprenderà un viaggio straordinario che gli permetterà di incontrare I suoi antenati, fare luce sulla storia della sua famiglia ed entrare in contatto con la parte migliore di sé.



Il Messico e

"FRIDA"

di Sébastien Perez

ALBO ILLUSTRATO DALL'ARTISTA

Benjamin Lacombe

Ed.Rizzoli



IL LIBRO:

"IL GRANDE REGALO DI TASSO"

di Susan Varley

Ed. Il Castoro - Età di lettura: da 4 anni


«Questo albo racconta ai bambini il lutto

con un approccio sensibile ma onesto.»

The Times Literary Supplement

Tasso era gentile e generoso, e tutti gli volevano bene. Ma ora non c’è più. Gli animali del bosco sono molto tristi perché sentono la sua mancanza. Ma poi iniziano a ricordare ciò che l’amico ha donato loro: a piccola Talpa, Tasso ha insegnato a usare le forbici; alla signora Coniglio, Tasso ha regalato la sua ricetta speciale per il pan di zenzero. A tutti loro Tasso ha insegnato qualcosa che non dimenticheranno mai, proprio come non dimenticheranno mai il loro amico.




571 visualizzazioni

© 2013 by Cristina Leocata www.cleocata.com