• cristinaleocata

ARTE e MAGIA

Aggiornamento: 1 nov 2021

A.S.2021/22

Scuola Secondaria di Primo Grado

Settembre 2021

Prof.ssa C.Leocata



IL LIBRO ILLUSTRATO:

"Il grande libro degli oggetti magici"

Ed. IL CASTORO

Pierdomenico Baccalario, Jacopo Olivieri



Gli oggetti magici possono nascondersi ovunque: nei libri e nei racconti, nei miti e nelle leggende, nelle filastrocche della buonanotte e nei quadri. Ci sono oggetti che hanno dato il via a vere e proprie religioni, altri che sono stati completamente dimenticati. Il bello è proprio cercarli e provare a farli ancora funzionare…

E ora, miei cari, è con grande piacere che vi invito a entrare nella mia umile, ma spero straordinaria, dimora."

-Dalla lettera ai lettori di Raimondo Zenobio Malacruna-



Raimondo Zenobio Malacruna ha trascorso tutta la vita a collezionare i più importanti e favolosi oggetti magici di tutti i tempi, scovandoli in ogni angolo di questo o di altri mondi e portandoli al sicuro nella sua dimora, in cima a una collina. Qui, ogni stanza racchiude un tesoro di conoscenza e magia tutto da scoprire. Addentratevi tra il Salotto, l’Armeria, le Segrete, la Cucina, la Camera da letto, il Vestibolo e la Soffitta. Cercate il tappeto volante delle Mille e una notte, gli stivali delle Sette Leghe, l’armadio per Narnia, l’elmo della discordia, il filtro d’amore, l’ombrello di Miss Poppins, la spada Durlindana, il Golem e lo specchio di Alice. Scoprite le curiosità raccontate dagli autori e lasciatevi stupire dalle magnifiche illustrazioni di questo mondo magico. Un lavoro editoriale di ricerca e documentazione durato due anni, straordinarie illustrazioni ricche di dettagli, mappe, planimetrie di sedici ambienti con pagine che si aprono e un meticoloso lavoro artigianale fin nella fattura e finitura del libro di grande formato, impreziosito da un’originale legatura a viti dorate.


IL LABORATORIO

Prof.ssa Cristina Leocata

- Testa di Medusa conservata in una campana di vetro -

(Illustrazione tratta dal libro di Baccalario e Olivieri)


Gli alunni di prima media, hanno realizzato libretti speciali, inserendo in una piccola pergamena la descrizione dell'oggetto magico, da loro rappresentato all'interno della forma a "campana di vetro", ispirandosi a una delle tante illustrazioni del libro mostrato in classe.


LA GALLERIA DEI LAVORI



UN POSTO MAGICO DA VISITARE:

LA ROCCHETTA MATTEI

in provincia di Bologna

Il castello definito “Rocchetta Mattei” deve il suo nome al conte Cesare Mattei (1809-1896) che lo fece edificare sulle rovine di una antica costruzione risalente all’XIII secolo, la Rocca di Savignano. La struttura del castello fu modificata più volte dal conte durante la sua vita e dai suoi eredi, rendendola un labirinto di torri, scalinate monumentali, sale di ricevimento, camere private che richiamano stili diversi: dal neomedievale al neorinascimentale, dal moresco al Liberty.


IL PROGRAMMA TELEVISIVO:
A scuola di magia Voglio essere un mago!

Un gruppo di ragazzi e ragazze tra i 14 e i 18 anni varca la soglia di un suggestivo castello pronto a guadagnarsi il Diploma di Mago. Divisi in 3 casate - Volpi Rosse, Piume d'Oro e Abisso Blu - gli apprendisti dovranno seguire lezioni tenute da prestigiatori professionisti e superare sfide e prove mozzafiato per evitare di dover abbandonare la scuola. Chi riuscirà ad arrivare all'ultima puntata? Chi vincerà la Bacchetta d'Oro?


CURIOSITA':


1) L'ALHAMBRA di GRANADA
Spagna

L'architettura della Rocchetta riprende quella della fortezza dell'Alhambra, a Granada, in Spagna. Costruita nel quattordicesimo secolo, da Muhammad Ibn Nasr, la fortezza era fiancheggiata da ben trecento torri, quattro delle quali sono ancor oggi porte d'ingresso al recinto.

La meravigliosa e leggendaria Alhambra di Granada si trova sulla cima di un’altura, chiamata La Sabika, ed è il simbolo della città e della sua ricca storia. Insieme ai giardini del Generalife e all’Albaicín è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. All’interno delle alte e rosse mura della fortezza si ergono i meravigliosi e decorati palazzi degli emiri arabi.


2) MOSCHEA-CATTEDRALE di CORDOBA
Spagna

Gli interni della Rocchetta Mattei ricordano anche l'affascinante Moschea-Cattedrale di Cordoba, in Spagna.

L'edificio conserva lo stile decorativo di una moschea islamica; la costruzione del magnifico monumento iniziò nell'ottavo secolo d.C.. Con il passare dei secoli aumentarono enormemente le sue dimensioni, trasformando la Mezquita di Cordova nella seconda più grande del mondo prima che diventasse una cattedrale cattolica.

Al suo interno ti troverai circondato da una "foresta di colonne" e potrai ammirare l'ornato maqsuramihrab (abside) insieme ad altri punti decorativi.


273 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

RIFUGI